Convegno internazionale sul Turismo religioso a Tricase

180px-Palazzo_Gallone_di_Tricase

Domenica 28 Ottobre prossimo a Tricase, in Piazza Pisanelli, presso le Sale di Palazzo Gallone e nella Sala Convegni del GAL si svolgerà la terza tappa del Convegno internazionale: “Sustainable Religious Tourism – Commandments, Obstacles & Challenges”.

L’evento che prenderà avvio già a Lecce nei giorni 26 e 27 ottobre, nei locali della Biblioteca provinciale Nicola Bernardini e dell’ex Chiesa San Francesco della Scarpa, viene organizzato dall’insegnamento di Geografia Economico-Politica della Facoltà di Beni Culturali (Dipartimento dei Beni Culturali) dell’Università del Salento, in collaborazione con l’Amministrazione comunale di Tricase e il GAL Capo S. Maria di Leuca e le Università di: Haifa, Monaco di Baviera, “Alma Mater” di Bologna, Waikato, New Zealand, l’ATLAS – Religious Tourism and Pilgrimage SIG, l’Associazione Via Francigena Pugliese e l’Accademia delle Belle Arti di Lecce.

Sulla scorta del successo raccolto con il primo Congresso Internazionale sul Turismo religioso dal titolo: “Tourism, Religious & Culture: Regional Development through Meaningful Tourism Experiences svoltosi nell’Ottobre2009 aLecce e Poggiardo, anche nella cittadina del Capo di Leuca, come nei giorni precedenti a Lecce, si svolgeranno un ciclo di conferenze, che coinvolgeranno circa ottanta studiosi italiani e stranieri provenienti da più parti del mondo, e numerosi portatori d’interesse del settore turistico (tour operator, giornalisti, associazioni culturali, laiche ed ecclesiali), avrà impatti notevoli sotto il profilo scientifico ed economico con ricadute importanti sullo sviluppo del turismo locale.

L’iniziativa internazionale cercherà di far emergere delle soluzioni pratiche di pianificazione e gestione per migliorare le esperienze turistiche religiose, e il funzionamento sostenibile dell’attività turistica. Termini questi ultimi di un’equazione strategica per il Salento, sia per la centralità del turismo come chiave di volta dell’economia, sia per l’importanza di uno sviluppo in armonia con le numerose aree protette presenti in Salento, che proprio il mese scorso hanno ottenuto il prestigioso conferimento della Carta Europea del Turismo Sostenibile.

Il Presidente del GAL Capo S. Maria di Leuca, Rinaldo RIZZO, dichiara in merito: “Il nostro sodalizio ha prontamente apprezzato e condiviso gli obiettivi dell’importante iniziativa, considerandoli strettamente correlati alle attività svolte nella più che ventennale attività del GAL,in quanto sempre impegnati nello sviluppo del turismo sostenibile del territorio del Capo di Leuca.

Come evidenzia la Prof.ssa Anna TRONO, Docente di Geografia Economico Politica del Dipartimento di Beni Culturali dell’Ateneo Salentino, organizzatrice dell’evento: “Il turismo legato alla frequentazione/visita di siti religiosi costituisce un’importante occasione di conoscenza non solo del singolo bene d’interesse religioso, ma anche delle qualità del territorio che ospita l’oggetto di culto” poi continua “Porre attenzione al turismo culturale/religioso significa, quindi, creare nuove occasioni di sviluppo locale, diversificando i “motivi di visita” del turista, e collegando i luoghi sacri ad altri fattori di interesse paesaggistico-culturale ed economico. E’ un tipo di turismo, che non solo ha importanti implicazioni sotto il profilo sociologico e antropologico ma che produce anche forti impatti a livello di attività economiche e sviluppo locale.”

Commenti

commenti

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Web & Design G.A.