Ad Alliste Alberto Diso presenta il romanzo “Mariemma”

alberto diso mariemma

L’azzurro mare della Grecia, un uomo e una donna legati da un destino invisibile, un amore congelato nel passato, in attesa di esplodere: venerdì 22 febbraio, alle ore 19:30, la biblioteca Comunale di Alliste si trasforma in caffè letterario e accoglie lo scrittore Alberto Diso, per una serata dedicata alla presentazione del romanzo “Mariemma” (Carra editrice) e resa ancor più piacevole da un frizzante aperitivo a base di vini e prodotti locali.
Il libro
Ha appena attraccato la sua nave a un porto della Grecia, Moris. Come ogni estate ci ritorna, lì dove il tempo sembra immobile, lì dove i fari fanno da guardiani silenziosi alle coste e le barche dei pescatori si mostrano all’alba, illuminate dalle lampare, in avanscoperta verso l’ignoto. In quel posto che appartiene più al mare che alla terraferma, più al sogno che al quotidiano, il destino fa inciampare Moris in una donna che cela lo sguardo dietro enormi occhiali scuri alla Maria Callas. Lei ha un giardino a strapiombo sul mare, un passato doloroso e un modo tutto speciale di leggere la realtà: lei, Mariemma, è l’ossessione non vissuta che viene da un tempo che non esiste più, è la donna che Moris ha sempre amato – senza mai averla – fin da ragazzino, prima che un colpo di coda della sorte gliela riportasse lì, quarant’anni dopo, ancora bellissima ma cieca.
Adagiato sull’azzurro delle onde, accarezzato dalla luce della luna e inebriato dal profumo dei fiori, il loro amore troverà in Grecia la cornice per diventare reale, offrendo ai due protagonisti un’occasione di felicità che non si erano mai concessi da giovani. Gli occhi di Mariemma, annegati nel buio, non vedono tramonti né stelle, e non riconoscono Moris che, a sua volta, tace alla donna la sua vera identità.
Silenzi, segreti e l’immaginazione che dipinge con la mente ciò che alla vista è escluso: un amore magico e miracoloso, che spinge a riflettere sul senso del tempo e sugli imprevedibili disegni del destino.
L’evento è organizzato dai volontari del servizio civile e dall’associazione “Insolite Menti”, in collaborazione con la “Compagnia degli Ultimi” e grazie al supporto dell’amministrazione Comunale di Alliste e di numerosi sponsor privati.

                                                                                                                                                                                                                                             Francesca Maruccia

Commenti

commenti

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Web & Design G.A.