A Specchia i “Quacquaraquà” in una mostra di Luigi De Giovanni

IMG_9092

Sabato 13 luglio alle ore 20.00, presso la sala espositiva Sutta le Capanne du Ripa a Specchia, ci sarà l’inaugurazione della mostra di Luigi de Giovanni. La mostra intitolata “Quacquaraquà” è coordinata da Il Raggio Verde (allestimento Arch. Stefania Branca) e sarà presentata da Antonietta Fulvio. Il tema è “la tristezza dell’animo colpito dalle malelingue e scaraventato addosso alle persone per annullarle. Le macchie, nelle opere dell’artista, esprimono il tormento della cattiveria sotto la parola quacquaraquà, che rappresenta una specie di liberazione e nello stesso tempo una denuncia verso chi non conosce le ferite inflitte agli altri. I quacquaraquà fanno discorsi senza nessun significato, parlano solo di pettegolezzi, di cose trasformate di bocca in bocca e mai approfondite o basate su nessuna certezza, partorite solo dalla loro ignoranza. Luigi de Giovanni in otto opere ci racconta questo vuoto chiacchierare, facendo un omaggio a Leonardo Sciascia che nel suo libro “Il Giorno della Civetta” aveva diviso gli uomini in categorie elencando proprio nell’ultima i “Quacquaraquà”, definendoli persone che “dovrebbero vivere come le anatre nelle pozzanghere”.

Cristina Corinaldi

Commenti

commenti

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Web & Design G.A.