“Si fa prima a non dire niente” a Montesano Salentino

Si fa prima a non dir niente

La compagnia teatrale Solatia, con la regia di Rosaria Ricchiuto, si esibirà martedì 27 Agosto alle ore 21.30 a Montesano Salentino – Anfiteatro Comunale.

Lo spettacolo teatrale è un mezzo molto efficace quando si trattano argomenti così delicati che vanno in profondità, come il femminicidio e più in generale la violenza sulle donne.
In questo caso aiuta a riflettere sulle differenze di genere e su come riconoscere pregiudizi e segnali di attenzione rispetto ai propri vissuti, attraverso la rappresentazione dello spettacolo teatrale che favorisce la riflessione su questi temi attraverso le emozioni.
Lo spettacolo affronta il tema cruciale della violenza sulle donne compiendo un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca delle origini di un fenomeno tanto antico e ancora attuale da risultare ormai troppo odioso.
Una discesa precipizio nel cuore della storia per scoprire ancora una volta il teatro come strumento formativo.
Si esplicitano quali siano i vari tipi di violenza, fisica, psicologica, economica, sessuale e stalking. E si evidenziamo l’estensione e le dimensioni della problematica nella nostra società, analizzando gli stereotipi di genere ed i legami di questi con la violenza sulle donne.

Partendo dai modelli proposti dai mass media, dalla famiglia e dalla scuola, si evidenziano le caratteristiche che dovrebbero avere nella società il “vero uomo” e la “vera donna”.
Si spingono gli spettatori a riflettere sul modo in cui queste caratteristiche e l’adesione a determinati modelli di comportamento possano portare gli uomini ad essere violenti con le donne.

In alcune storie proposte si possono rintracciare episodi di violenza sulle donne e i diritti fondamentali della persona violati a causa di tale violenza.
Gli spettatori vengono chiamati a rispondere emotivamente con grande interesse alle tematiche trattate e a partecipare attivamente.
Attraverso la rappresentazione proposta vengono chiamati a confrontarsi con il proprio vissuto e ricevono qualche strumento per poter riconoscere e poter quindi prevenire la violenza nelle loro relazioni affettive.

Commenti

commenti

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Web & Design G.A.