Natale in tempo di crisi

regali-natale1

Il premier Enrico Letta, giorni fa, ha affermato che si cominciano ad intravedere dei piccoli cenni di ripresa economica e che, dal 2014, si potrà vedere finalmente la ripresa per l’Italia. Ma sarà propaganda elettorale o previsioni reali? Crisi o no, la sera del 24 dicembre si avvicina e si sa, a Natale cresce sempre la voglia di fare e ricevere regali. È una tradizione a cui è impossibile mancare anche se si hanno pochi soldi in tasca. Le migliori idee regalo per risparmiare, ormai lo sanno tutti, spesso si trovano nei mercatini delle nostre zone che in questo periodo spuntano numerosi come funghi, qui possiamo trovare, oltre all’oggettistica, anche dei doni gastronomici che sono sempre ben graditi. I posti migliori per i regali low cost, poi, sono anche i grandi store e, per i più pigri, invece, c’è sempre internet. Secondo un sondaggio Confesercenti-Swg, circa il 65% degli italiani spenderà meno dello scorso anno, rispetto al restante 35% che, ha dichiarato, spenderà la stessa cifra del Natale 2012. E anche quest’anno, colpa della crisi, sarà l’utilità il primo criterio di scelta degli italiani nel fare i regali durante le feste natalizie: 6 italiani su 10 farà regali utili, mentre i rimanenti sceglieranno i piccoli regali simbolici.

C.C.

Commenti

commenti

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Web & Design G.A.