Il “PIANETA ACQUA” di Max Hamlet Sauvage

mostra sauvage

Dal 17 giugno al 3 luglio 2016, presso la Fondazione Capece di Maglie in Piazza Aldo Moro, esporrà i suoi dipinti il maestro del surrealismo Max Hamlet Sauvage. Pittore, scultore, fotografo, artista poliedrico Sauvage nasce a Gallipoli e opera in diverse parti d’Italia e all’estero. Noto soprattutto per le sue figure zoomorfiche e provocanti pin-up erotiche, il maestro ritorna ora con una novità: una mostra intitolata “Pianeta Acqua”. Questa volta le sue opere sono immerse in una nuova luce mediterranea, riflessa sull’acqua tra bagnanti che nuotano nel mare o nelle piscine. Quando il caldo diventa insopportabile le sue figure cercano refrigerio nelle acque tra onde beccheggianti e fluttuanti mischiandosi in forme liquide con altre figure, amalgamandosi, apparendo e scomparendo, mettendo al centro dell’attenzione e protagonista come sempre il corpo che però questa volta si smaterializza nelle acque in movimento dando così una sensazione di movimento della materia. Per l’artista Max Hamlet Sauvage, adesso è l’acqua lo spazio pittorico dell’avventura umana, è l’acqua metafora di purificazione, di vita, di morte e di rinascita. La mostra sarà inaugurata il 17 giugno alle ore 19:00 e si potrà visitare tutti i giorni fino al 3 luglio con i seguenti orari: dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 20:00.

Cristina Corinaldi

 

Commenti

commenti

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Web & Design G.A.