L’Albergo Diffuso di Specchia in tv su Retequattro

IMG_5585

Martedì 8 ottobre, durante la trasmissione televisiva “Ricette di famiglia”, condotta da Davide Mengacci, in onda dalle ore 10.50 su Retequattro, sarà trasmesso, un servizio curato dall’inviata Michela Coppa, che ha posto la sua attenzione sul progetto dell’ “Albergo Diffuso” di Specchia, con la ristrutturazione a fini turistici di antiche abitazioni del borgo antico, realizzata dal GAL con il sostegno finanziario del Programma Comunitario LEADER.

Il servizio televisivo di Specchia è stato realizzato grazie alla collaborazione dell’Assessorato al Turismo della Provincia di Lecce e del Comune di Specchia.

Il GAL “Capo Santa Maria di Leuca”, a partire dal1993 aSpecchia, attraverso il Programma Comunitario LEADER, ha contribuito finanziariamente alla ristrutturazione di oltre venti abitazioni, costituite da mono, bi e trilocali, da2 a5 posti letto, con angolo cottura, stoviglie, biancheria e servizi, per un totale di circa 60 posti – letto, situate nel borgo antico specchiese, alcune già in disuso da anni, richiamando l’arredamento e gli ambienti di un tempo, ristrutturati da abili maestri artigiani secondo criteri rispettosi delle architetture e degli arredi di un tempo, dove è possibile soggiornare a contatto con la gente che ancora oggi vive nel borgo antico.

A Specchia, uno dei Borghi più Belli d’Italia dal 2004 ed “Award Eden 2007 – Destinazione Europea di Eccellenza”, è stato creato uno dei rari esempi italiani di “Albergo Diffuso”, dove le abitazioni in locazione sono le camere di un albergo, che si sviluppa all’interno di un borgo medievale, rimasto intatto fino ai nostri giorni, in uno scenario raramente riscontrabile in altre località pugliesi e meta estiva di migliaia di turisti. Nel 2008 il Comune di Specchia per l’“Albergo Diffuso” ha ricevuto dal Comune di Botrugno il “Premio Farsura” con la motivazione “per aver agevolato una formula ricettiva innovativa” e nel 2009 il GAL Capo S. Maria di Leuca ha ricevuto il “Premio per la valorizzazione di buone pratiche di tutela e valorizzazione del paesaggio agrario e nel campo dell’architettura, dell’urbanistica e delle infrastrutture”, assegnato dall’Assessorato all’Assetto del Territorio della Regione Puglia nell’ambito del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR).

Sul catalogo telematico di una famosa agenzia immobiliare statunitense, la Parker Company (www.parkervillas.com), dedicato all’Italia da scoprire, dalle case rustiche ai castelli, da oltre dieci anni è stato inserito anche il borgo antico di Specchia, offrendo alla sua vasta clientela internazionale il godimento, in ogni stagione dell’anno, degli appartamenti ristrutturati, con molto buongusto, dai rispettivi proprietari. In tuttala Puglia solo due località figurano sul catalogo dell’agenzia statunitense: la rinomatissima Alberobello, i cui trulli, e la fino a poco tempo fa poco conosciuta cittadina salentina. La promozione su internet, ha richiamato nel centro salentino turisti provenienti dalla California, dal Maine, dal Connecticut e da New York, come pure dalla Francia, Olanda, Germania e Danimarca, i quali hanno raggiunto Specchia e passeggiato per le corti, le gradinate e i vicoli del suo suggestivo borgo antico, trascorrendo brevi periodi di vacanze, ma visitando anche le bellezze dell’intero Salento.

Commenti

commenti

Commenti

commenti

Powered by Facebook Comments

Web & Design G.A.